Bellezza in gravidanza

Sono una delle persone più vanitose che io conosca, lo ammetto senza troppi problemi.
Mi piace essere sempre curata, non trascurarmi, mi piace avere i capelli a posto, il trucco fresco, le unghie ben smaltate. Sono la classica persone che difficilmente esce di casa senza trucco e quando lo fa usa sempre i mega occhiali da sole nascondi-occhiaie super fashion.

Quando sono finalmente rimasta incinta mi sono chiesta se potevo continuare a fare sotto questo punto di vista tutto quello che ho sempre fatto. Per carità, ovvio che se non fosse stato possibile avrei accettato la cosa eh…..prima di tutto viene mio figlio e poi il resto, però mi sono voluta documentare al riguardo.
Ricordo che avevo chiesto anche qui cosa si potesse o meno fare in gravidanza, quindi mi sono informata molto sia su internet, ma soprattutto con chi di competenza: ginecologo in primis e un’amica che si occupa di chimica dei cosmetici.

Da un punto di vista della cura del corpo, nonché del trucco non ho cambiato praticamente nulla nella mia routine. Questo nasce dal fatto che già da tempo ho cominciato a prestare più attenzione all’INCI, cioè agli ingredienti contenuti nei vari cosmetici. Ho, quindi, cominciato ad acquistare prodotti che non contenessero parabeni prima di tutto. Si tratta di sostanze ampiamente usate nella cosmesi e sulle quali si discute molto; pare, infatti, che per la loro capacità di mimare l’azione degli estrogeni possano essere causa di tumori al seno. Non voglio creare allarmismi, in quanto ancora è tutto oggetto di studio; io però li evito dato che la mia botta di estrogeni me la sono presa con le stimolazioni e ho già delle cisti (assolutamente benigne) al seno. Vi dico però che non è facilissimo evitarli in quanto sono ancora moltissime le aziende che li utilizzano, sebbene ci sia un crescente aumento di prodotti paraben-free. Ovviamente sarebbe preferibile utilizzare prodotti biologici ma io ancora non mi sono convertita del tutto a questi.

Altre sostanze che dovreste evitare sono gli oli essenziali presenti in grandi quantità (quindi se un prodotto ne ha davvero poco non preoccupatevi eccessivamente ma magari usatelo con parsimonia), il triclosan che è un antibatterico che entra in circolo e può passare anche nel nostro latte (quindi evitiamolo pure in allattamento) e i prodotti anticellulite che oltre ai succitati oli essenziali contengono anche altre sostanze che è meglio evitare.

Smalti per unghie: sappiamo bene che gli smalti contengono parecchie sostanze chimiche. In particolare in gravidanza è bene, dunque, evitare di usare smalti che contengono formaldeide, toluene e ftalati. In realtà però vi consiglio di evitare gli smalti con questi prodotti a prescindere visto che sono dannosi; addirittura la formaldeide è cancerogena! Personalmente ho optato per smalti ancora più “puliti” che non contengono anche altre sostanze, certo non hanno la stessa resa, ma vanno benissimo. Le marche che sto usando io sono Avril, Euphidra e Benecos, che trovate in alcune farmacie e nelle bioprofumerie. Vi dico però che i primi 3 mesi, quelli più delicati, ho evitato completamente l’applicazione dello smalto e anche adesso non lo applico tutti i giorni ma solo una volta a settimana (di solito in prossimità del week end).
Se poi avete l’abitudine di fare la manicure dall’estetista assicuratevi che usi strumenti sterilizzati a dovere e che i prodotti utilizzati siano privi di sostanze dannose tra cui, oltre a quelle citate, anche il cianoacrilato.
Potete anche trovare smalti all’acqua acquistabili on line anche se non proprio economici (credo si aggirino intorno ai 15 euro).

Tinta per capelli: io non tingo i capelli, ma faccio le meches. La tintura, comunque, andrebbe evitata; parlando con la mia parrucchiera, lei mi ha sconsigliato anche l’utilizzo di quelle senza ammoniaca e mi ha detto che nelle donne in gravidanza preferisce fare le meches o i colpi di sole che non toccando la cute sono più “sicuri”. Anche in questo caso però io non ho fatto nulla prima della fine del primo trimestre.

Smagliature: faccio una premessa importante..nessuna crema contro le smagliature fa miracoli, molto dipende dalla nostra pelle. Io però sostengo che possano aiutare. La mia “paura” è quella che sono, diciamo così, predisposta alle smagliature, infatti ne ho già di mio da precedenti dimagrimenti ma delle amiche mi hanno detto che potrebbe non essere così, in quanto loro si trovavano nella stessa situazione ma con la gravidanza non hanno avuto di questi problemi. Comunque, nei primi 3 mesi ho utilizzato due volte al giorno solo olio di mandorle dolci puro, dopo, consultandomi con il Gine, ho optato per una crema anti smagliature più specifica che applico la mattina (non vi dico la marca perché è greca e quindi non reperibile in Italia), mentre la sera continuo con l’olio di mandorle. Al momento non sembrano essere presenti nuove smagliature ma ovviamente vi saprò dire più il là se cambia qualcosa.

Questi sono semplici consigli, da mamma e biologa ma ovviamente valutate voi cosa utilizzare e cosa non utilizzare, chiedendo sempre e senza vergogna al vostro ginecologo!

Annunci

2 thoughts on “Bellezza in gravidanza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...