Ansia da “diventerò genitore”

Penso che qualunque persona a un certo punto della gravidanza cominci ad avere una sorta di ansia, via via che il momento del parto si avvicina. O forse mi auto convinco che siamo tutte così per non sentirmi “strana”.
Lo sapete, ho aspettato questo momento per 4 anni, l’ho immaginato, desiderato…..ma un po’ di paura adesso comincia!

La paura più “classica” è quella del parto. Nel caso di un cesareo, penso che si tratta pur sempre di un intervento, so che durante non sentirò dolore ma dopo? Alcune soffrono per qualche giorno, altre no…e io? E poi facendo il cesareo se devo stare a riposo riuscirò comunque ad allattare Miracolino, oppure farò spazio alla sofferenza e cederò?
Se, invece, il parto sarà naturale mi chiedo ancora una volta se sarà doloroso (si sono fissata con il dolore….e infatti voglio la peridurale!), se andrà tutto bene, se il travaglio durerà troppe ore…per altro dato che sarà un parto programmato e, dunque, indotto mi dicono che di solito è più lungo e più doloroso..il che non aiuta….
So che sono domande stupide e alle quali nessuno può darmi risposta. Ognuna infatti potrà passare di qui a lasciarmi la sua esperienza che sarà inevitabilmente diversa da quella delle altre.

Un’altra forte paura è quella del dopo: sarò un bravo genitore? Riuscirò a curare mio figlio come si deve? Queste sono tutte domande che comincio a farmi. Mi preoccupano anche le piccole cose, se sarò in grado di fargli il bagnetto, di cambiarlo, di allattarlo, di accudire come si deve un esserino in tutto e per tutto dipendente da me. Io non so nemmeno tenere un neonato con disinvoltura in braccio, figuriamoci se devo fare tutte le cose di cui sopra!
Mia mamma mi dice che sono paure del tutto normali e che una volta che avrò tra le braccia il bambino mi verrà tutto naturale, ma le paure non passano.

Sicuramente sono avvantaggiata da Marito, Lui un po’ per lavoro e un po’ perché ha avuto a che fare con le nipotine già da quando erano molto piccole si sa decisamente “muovere” meglio di me, il che è naturalmente un bene…da una parte. Dall’altra mi fa sentire ancora più inadeguata, perché appunto vedo Lui che sa “maneggiare” con tranquillità i neonati al contrario mio e sarò io, invece, a dover avere a che fare tutto il giorno con Miracolino. 

Il primo mese mia mamma starà qui e ne sono felicissima perché potrà aiutarmi almeno con le basi, sebbene siamo d’accordo che Lei dovrà solo supervisionare, ma le cose le devo fare io perché ovviamente devo imparare; ma poi io sarò sola. Si ok la suocera abita a due passi da qui ma come sapete non è esattamente un tipo con cui potrei andare d’accordo, anzi credo che mi farebbe sclerare ancora di più. E Marito deve lavorare tutto il giorno e potrà aiutarmi soltanto nel fine settimana e la sera….

E voi avete avuto/avete queste paure? 

Annunci

12 thoughts on “Ansia da “diventerò genitore”

  1. Avevo le tue stesse paure e le ho anche ora che mio figlio ha dieci mesi.è normalissimo e queste paure arrivano così come l istinto materno.non va più via avrai sempre paura di fare qualcosa di sbagliato anche se tuo figlio ha venti anni. Per il parto è vero si soffre ma ne vale la pena.

    Liked by 1 persona

  2. Credo di non aver raccontato il mio parto sul blog, e non lo raccontero’ a te che devi ancora partorire. Il mio Alieno ha 18 mesi e ancora vado in brodo di giuggiole quando le vedo, lo abbraccio lo bacio e non ti dico i dubbi su qualsiasi cosa…Ma tu farai bene per il tuo bambino quindi tranquilla!

    Liked by 1 persona

  3. Io ce le ho ancora prima di pensare di provare a fare un figlio…della serie, vado avanti di paure! 😛 Ma credo che la mamma in questo caso abbia perfettamente ragione (e lo vedo con le amiche che hanno da poco avuto i loro bambini). Sicuramente la gestione del giorno per giorno verrà fuori in maniera naturale, e sarà unico ed equilibrato in base al tuo modo di essere…non farti scoraggiare o influenzare troppo dalla caterva di consigli non richiesti che arriveranno!

    Liked by 1 persona

  4. Sembra incredibile, ma è vero che appena nascerà saprai benissimo cosa fare. Insieme a lui nascerai anche tu come mamma, non è un luogo comune, è proprio così! Quanto al parto. …per quanto possa essere doloroso, ne varrà mille volte la pena! !!!! 🙂

    Mi piace

  5. Le paure fanno parte del pacchetto “genitore”. Sono proprio allegate al test positivo , anche se non le vedi, loro ci sono già 🙂
    Fanno parte della faccenda…io ne ho un sacco, un sacchissimo. Come direbbe Charlie Brown, io anche l’ansia, e pure le mie ansie hanno l’ansia. Figurati 😀
    Eppure, come ti hanno già detto, quando nascerà…boh…sarà una cosa strana ma scoprirai che oltre alle paure, c’era un altro allegato invisibile…l’essere madre del tuo cucciolo, cioè colei che in qualche modo (anche scazzando qualcosa) saprà cosa fare per lui. E’ una roba che a dirla non ci credi.

    Per il parto…la peridurale aiuta un sacco, almeno secondo me. Io vengo da parto indotto, non è statisticamente più lungo di altri, credo, va da caso a caso. Il mio è stato di lunghezza media, suppongo. Ah…per quante ore possa durare, a dirlo prima ti sembra che saranno tantissime, ma in realtà io ho fatto tutto in circa 12 ore (dalle primissime contrazioni intendo, che con il parto indotto arrivano un po’ forti, quindi magari “salti” le prime ore di doloretti intermittenti) e ti assicuro, TI ASSICURO, che non sembrano 12 ore. Hai altro a cui pensare, e anche se dopo sei stanca…boh…continuano a non sembrarmi 12 ore anche ora ci ripenso, mi sembra che tutto sia durato molto meno 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...