Da reclusa a semi-reclusa

Lunedì alla fine sono partiti i miei genitori. Mi sentivo piuttosto tranquilla perché tra un mese esatto tornano per la nascita di Miracolino…finché non li ho accompagnati alla porta……infatti appena chiusa quest’ultima ho cominciato a piangere come al solito, o meglio più del solito vista la lacrima facile dell’ultimo periodo. La cosa peggiore è stata proprio non averli potuti accompagnare all’aeroporto, ma la reclusione me l’ha impedito.

La sera, poi, avevamo l’appuntamento dal Gine, comprensivo di nuovo tracciato. Ero agitatissima: già mi immaginavo di dover telefonare ai miei dicendo che dovevano tornare perché avrei partorito, sebbene ammetto che non avvertivo particolari contrazioni, se non quelle leggere di preparazione. Invece è andata benissimo: contrazioni praticamente assenti e collo dell’utero ben chiuso. Il Gine mi ha, quindi, detto che posso evitare di stare sdraiata, ma devo comunque fare attenzione almeno per le prossime 2 settimane; cosa positiva ogni tanto per poco posso pure uscire per una passeggiata. Così oggi ne approfitto per andare con Marito a scegliere le tende della cameretta; la fine della reclusione arriva proprio in tempo visto che Suocera si era offerta di accompagnare Marito in questa scelta…con mio terrore visti i suoi pessimi gusti e, diciamolo, la facile influenza che ha su suo figlio….

Miracolino come al solito era molto movimentato sia durante il tracciato che alla visita, tanto che sia il Gine che la sua Assistente mi hanno chiesto se lo sento sempre così….si sempre. Alla fine però non mi lamento più di tanto, primo perché è una bella sensazione sentirlo muovere (anche quando mi “fa male”), sia perché quando devo dormire si acquieta e mi lascia fare…
Il peso stimato al momento è di 2,390 kg…..che direi perfetto!

Per il resto tutto procede come al solito: difficoltà digestive e pressione sotto i piedi, ma un cuore colmo colmo di felicità e di amore!

Annunci

4 thoughts on “Da reclusa a semi-reclusa

  1. menomale! per me l’ultimo mese fu il peggiore, fisicamente e psicologicamente. L’immobilità e la sensazione del dover fare tutto perché il tempo stringe…alla fine noi siamo pure finiti ai supplementari e non ne potevo davvero più! a posteriori direi che molto si può ancora fare anche dopo che il bambino è nato, sono davvero poche le cose che è fondamentale avere subito. In bocca al lupo!

    Mi piace

    1. Anche a me con questa immobilità l’ultimo mese mi sta pensando! Noi sicuramente non andremo ai supplementari perché se Miracolino fa il bravo ho già programmato il parto al 14 Novembre….comunque è verissimo, ci scapicolliamo ad avere tutto pronto quando all’inizio sono poche le cose necessarie…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...