13 anni di noi

Giorno 10 Luglio abbiamo festeggiato il nostro tredicesimo anno di “fidanzamento”. Che poi festeggiato si fa per dire, visto che eravamo a casa e io avevo la febbre a 39! Però comunque è sempre stato il nostro anniversario con il nostro regalo più bello: Miracolino…sempre Lui!

Ogni anno mi ritrovo a pensare a quel giorno, anzi quella notte tra il 9 e il 10, quando ci fu il fatidico primo bacio, ma anche a tutto il percorso che ci ha portati fin lì.
Mi è stato chiesto in un commento come ho conosciuto Marito e questa mi sembra l’occasione adatta per raccontarlo. Per qualcuno può essere “off topic”, o meglio “off blog” ma in fondo Miracolino esiste grazie a questa storia!

Uscivo da pochissimo da una brutta storia, ma brutta brutta, di quelle che ti fanno toccare il fondo, che ti fanno dire “basta con gli uomini per un po’, voglio stare sola!!!”
E’ stato un periodo davvero bruttissimo, ancora oggi lo ricordo con dolore, ma quando tocchi il fondo o anneghi o risali….e io ho provato a fare questo. 
Ho cominciato cercando di buttarmi sullo studio e iscrivendomi in palestra per ampliare il giro di amicizie, quelle amicizie che quando una storia finisce, non si sa perché, le perdi.
Piano piano riprendevo fiducia in me e nel mondo. Poi un giorno in palestra vedo Lui e non mi vergogno ad ammetterlo apprezzo subito il suo fisico. D’altra parte a primo impatto non è che ci può colpire il cervello eh….
Comincia un gioco di sguardi, ma per me più che altro era questo…un gioco.
Poi un giorno conosco un suo amico perché avevo bisogno di aiuto per sistemare una panca e scopro che questi 4 ragazzi che si allenano sempre insieme sono Greci e a quel punto penso che davvero non può essere che un gioco di sguardi, insomma sti ragazzi prima o poi torneranno in patria…figurati se Lui potrebbe pensare a noi seriamento (io non ci pensavo proprio per altro…)
Quando però comincio a parlare con Marito, capisco che oltre il fisicaccio c’è tanto altro, quell’altro che mi conquista. E addio a tutte le mie massime su quanto è bello stare da sola.
Lui mi ripete sempre che dobbiamo scambiarci i numeri di telefono e magari uscire una sera, ma non mette mai in pratica la cosa. E allora io faccio una cosa che mai avevo fatto in vita mia (sono un po’ all’antica): prendo carta e penna, gli scrivo il mio cellulare e gli dico “adesso il numero ce l’hai…quando vuoi usciamo”. Se ci penso mi vergogno ancora oggi!!!

Da lì cominciano mille messaggi al giorno in cui Lui si preoccupa di sapere come sto e cosa faccio, fino a farmi un’improvvisata all’università dove preparavo la tesi. Lo vedevo per la prima volta vestito “non da palestra” e ricordo ancora oggi i jeans e la maglietta rossa con un tuffo al cuore….sorrido anche in questo momento con le lacrime agli occhi dalla gioia e commozione. Lui mi spiega che sta preparando una materia grossa e mi giura che data questa usciamo una sera. 
Ammetto che faticavo a credergli…
Poi una sera ero fuori con i miei colleghi e Lui mi manda mille messaggi, finché mi chiede se ci vediamo sotto casa sua…erano circa le 2 di notte, lo raggiungo e lì c’è il primo bacio che non scorderò mai!
La cosa che più ho apprezzato di Lui è che non ha provato quella sera stessa a mettermi le mani addosso, come purtroppo mi era capitato in passato.
Da allora, siamo inseparabili, anche se la mia paura era che una volta partito per la Grecia mi avrebbe dimenticato (paura che aveva anche Lui al contrario) e invece sono 13 anni che stiamo insieme, tra alti e bassi com’è ovvio ma sempre innamorati come il primo giorno!

Annunci

9 thoughts on “13 anni di noi

  1. “D’altra parte a primo impatto non è che ci può colpire il cervello” mi ha fatto scoppiare a ridere. Nessuno lo dice, ma è la verità. Ti pare che uno ha lo scanner per vedere quanti cricetini ci sono dentro il cervello di una persona? 😛
    Cmq bellissimo, mi piace la vostra storia, ma credo di avertelo già detto.

    Liked by 1 persona

  2. Davvero, santa verità quella del cervello! Anch’io quando ho visto l’Arch per la prima volta speravo che ci fosse anche quello sotto quei capelloni, ma ammetto che subito non me ne sono preoccupata più di tanto… 😀
    Belli voi comunque!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...