La mamma che volevo essere e quella che sono

Prima di rimanere incinta, quando ancora pensavo che sarebbe stato facile, fantasticavo su che tipo di mamma sarei stata.
Quando, poi, sono rimasta incinta ho cominciato seriamente a pensare a come avrei gestito il mio ruolo, convinta che nulla mi avrebbe fatto cambiare idea! Ho pure avuto “scambi di pareri” accesi (ma sempre educati e rispettosi) con alcune amiche su certi argomenti: io rimanevo sicura delle mie idee.

Poi è arrivato Lui, Miracolino, quel piccolo esserino indifeso che voleva starmi incollato h24, che solo a guardarlo mi faceva (e continua a farmi) innamorare ogni giorno di più e lì….lì ho capito che tutte le mie convinzioni erano assolutamente assurde!
E quindi oggi mi sputtano ufficialmente scrivendo nero su bianco tutto quello che volevo fare e che non ho mai fatto! 🙂

  1. il co-spleeping assolutamente no: per me l’idea che mio figlio dormisse con noi nel lettone era abbastanza assurda perché “ho bisogno del mio spazio”; ne ero davvero convinta. Considerate che io e Marito non siamo di quelle coppie che dormono abbracciate e attaccate tutta notte, noi ci sdraiamo, ci diamo il bacio della buonanotte e poi ognuno dalla sua parte perché si DEVE dormire (a meno di non voler fare altro ma in questo caso il rito è solo spostato a dopo! 🙂 )
    Miracolino ha dormito prima su di me e poi tra noi praticamente dall’inizio. Sono riuscita a dormire seduta sul letto con Lui addosso perché così migliorava il reflusso e io riposavo pure un pochino, nonché con Lui accanto ma attaccato a me perché deve “sentirmi”!
    Ancora adesso, che ormai dorme nel suo lettino (rigorosamente accanto a me vedi punto 2), quando si sveglia per la poppata, lo posiziono nel lettone e lì di solito rimane fino alla mattina a meno che riesco ad essere lucida e rimetterlo al suo posto.
    Il tutto, ovviamente, rinunciando con assoluta tranquillità al mio “spazio vitale” sul lettone..e lo stesso fa Marito visto che Miracolino ha la “buona” abitudine di dormire a braccia e gambe spalancate!
  2. a 6 mesi andrà a dormire nella sua stanzetta, tanto è vicina a noi: siamo a 9 mesi e lui dorme nel lettino attaccato alla mia parte di letto. 
    Marito ha provato a dirmi che forse dovremmo spostarlo, ma l’ho divorato in un boccone! Non se ne parla al momento sia perché è troppo piccolo secondo me, ma anche (e non mi vergogno ad ammetterlo!) per un discorso egoistico visto che quando si sveglia per poppare mi basta scendere appena i piedi dal letto, allungare le mani e posizionarlo nel lettone! Per non parlare di quando mi sveglio e posso tranquillamente guardarlo e accertarmi che stia bene (si, sono paranoica, non lo sapete??)
  3. non allatterò mai in pubblico, non è necessario: beh…ditelo a Miracolino che prima di essere svezzato voleva mangiare ogni mezz’ora (e io comunque avevo scelto di assecondarlo con l’allattamento a richiesta) e quindi le alternative erano 2: chiudermi in casa fino alla fine dell’allattamento o cambiare idea.
    Al momento ho allattato: al centro commerciale, in aereo, in aeroporto, in spiaggia, nel giardino dei miei suoceri, nel parcheggio del suddetto centro commerciale……Continuo a farlo in modo da non mostrare al mondo intero la tetta ma senza usare lenzuolini che gli coprono la testolina, rischiando di soffocarlo, come consigliano certune!
  4. Miracolino dovrà addormentarsi nel lettino o al massimo nel passeggino, non di certo in braccio: ancora una volta Lui si addormentava SOLO ed ESCLUSIVAMENTE tra le mie braccia! Solo recentemente accetta anche quelle di Marito o talvolta il passeggino, ma per il resto si addormenta solo se lo tengo io e lo cullo….e posso dirvi la verità? Mi piace tanto anche se le braccia cedono sotto il peso!
  5. non lo abituerò a stare troppo in braccio: (collegato un po’ al precedente punto) Miracolino è un bimbo ad alto contatto e, quindi, richiede spesso di venire in braccio e io lo assecondo. Chiaro che se in quel preciso momento non posso aspetta, ma come ho detto prima, mi piace proprio stringerlo a me!

Insomma ho rivoluzionato totalmente il mio modo di pensare e non me ne pento neppure per un secondo!

E voi, avevate delle convinzioni che i vostri Piccoli hanno “distrutto”?

Annunci

9 thoughts on “La mamma che volevo essere e quella che sono

  1. Proprio oggi ci stavo pensando e la risposta è certamente si.penso sia successo a tutte ma va bene così.prima eravamo solo donne ora siamo mamme ed è normale cambiare idea soprattutto quando si è innamorate perse di loro.

    Liked by 1 persona

  2. Quanto mi ci rivedo!!!! P. S. Lollo ha 5anni e, attualmente, dorme con me (causa paura degli zombie)… P. P. S. Ho allattato Bea tra le corsie del supermercato… Una commessa, mossa da compassione, mi ha pure portato una sedia!

    Liked by 1 persona

  3. questo tuo post me ne suggerisce uno che potrei scrivere a breve. Noi cercatrici abbiamo avuto tutto il tempo per analizzare altre coppie e per farci le nostre idee…posso dirti tranquillamente che anche io e mio marito abbiamo le tue stesse convinzioni pre parto. Non voglio essere categorica certo ma vorrei che lui dormisse nella sua culla ecc……Leggo il tuo post e mi scappa da ridere perché tante volte in questo periodo ho pensato che forse tra dire e il fare c’è di mezzo il mare. Quindi metto le mani avanti anch’io: vorrei fare in un certo modo ma poi si vedrà!

    Liked by 1 persona

  4. Il mio bambino non è ancora nato, ma già le mie convinzioni simili alle tue si stanno sgretolando, man mano che vado avanti con la lettura di un libro: “e se poi prende il vizio?” affronta esattamente i discorsi che hai citato e spiega che le nostre convinzioni nascono da come la società in cui viviamo intende il bambino: un piccolo adulto che deve rispettare spazi e regole… Dormire nei suoi ‘contenitori’, calmarsi da solo quando piange, svezzarsi da solo a sei mesi massimo. Tutte idee inculcate da ‘esperti’, ma che se confrontate con quello che una madre sa sia giusto per il figlio, sembrano prive di fondamento. 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...