Il mio piccolo incubo

Da tanto anzi tantissimo tempo non scrivo sul blog per due motivi: uno bello e uno meno bello.

Quello bello è che c’è stata qui mia Mamma per 10 giorni, quindi come potete capire me la sono goduta e ne ho approfittato per fare tutto quello che M 1.0 non mi permette di fare quando siamo soli.

Il secondo motivo mi ha procurato e procura parecchia preoccupazione. Un paio di settimane fa abbiamo fatto TN con bitest; la TN era perfetta, ma quando sono arrivati i risultati del bitest…panico! IL rischio per sindrome di Down è basso, ma per trisomie 13 e 18 i risultati non sono il top, almeno per me! 
Per chi non lo sapesse, sono due trisomie che comportano gravissime anomalie non compatibili con la vita; la maggior parte dei bimbi nati con tali sindromi non sopravvive che pochi giorni dopo il parto.
Potete immaginare cosa mi è passato per la testa in questi giorni! Con Marito, in accordo con il Gine, abbiamo deciso di optare per il test del DNA fetale e non per l’amniocentesi, che detto fra noi, mi terrorizza.
Adesso siamo in attesa dei risultati che si avranno tra 15 lunghissimi giorni circa!
Nel frattempo, ieri avevamo l’appuntamento dal Gine e così ho avuto la possibilità di confrontarmi con Lui dal vivo sull’argomento e non solo telefonicamente. Devo dire che il Gine non è per nulla allarmato e mi ha dato speranze anche se, ovviamente, io sto comunque in ansia! Mi ha spiegato prima di tutto che, si i numeri sono un po’ al limite con i valori attesi, ma non tali da considerare i risultati positivi; ed è per questo motivo che Lui non fa fare l’amniocentesi in casi come questi! Mi ha detto che ha proposto l’altro test, giusto per essere certi al 1000% che non c’è nessun problema; mi ha chiarito che di solito le gravidanze di embrioni con tali trisomie non proseguono oltre il primo trimestre. Infine, ecograficamente procede tutto benissimo!

Insomma mi ha prospettato un bel quadretto che ha migliorato, ma non fatto sparire, il mio stato d’ansia! Speriamo che tutto proceda bene davvero!

Comunque, ieri abbiamo visto M 2.0: sono alla 14 settimana, misura 8,3 cm, perfettamente in linea con il tempo di gestazione. Ci ha anche detto il sesso, ma siccome ancora non è certo al 100%, vi tengo un pochino in sospeso! Tanto con il risultato del DNA fetale avremo anche la certezza del sesso…che poi me ne frego altamente, soprattutto alla luce del piccolo incubo che stiamo vivendo…eh!

Per quanto riguarda M 1.0, cresce e non sta fermo un attimo! Cammina spedito e vuole esplorare tutta la casa! Quando siamo fuori casa è sempre un Angioletto…non che in casa non lo sia eh…ma diciamo che in un ambiente “conosciuto” si scatena un pochino di più!
Noi stiamo cambiando il nostro approccio educativo perché avevamo visto che era sbagliato e lo innervosiva di più: niente sgridate urlanti e nessuna piccola pacca sul sederino (si lo facevamo e no, non ne andavamo né andiamo fieri!!!). Abbiamo così visto un notevole cambiamento con molta più serenità nostra e soprattutto Sua!!!
E a proposito di serenità, vi chiedo un parere. Come sapete, lascio poco M 1.0 con la Suocera e solo se strettamente necessario, ovvero quando abbiamo l’appuntamento dal Gine per le eco: non ne sono felice ma è una necessità! Ora, il problema è che dopo, quando lo recupero, per tutto il pomeriggio è isterico! Si proprio isterico: piange, si dimena, mi spinge, è intrattabile! E per la cronaca, quando mia Mamma è stata qua l’ho lasciato a lei senza nessunissimo problema di agitazione successivo!
Pensate che sia solo il mio malumore perché lo lascio con Lei a “influenzarlo” o magari può essere che Lei lo assilla troppo (e so che lo fa perché è una cosa che non manca, anche quando ci sono io davanti)?? E come mi devo comportare!

Annunci

14 thoughts on “Il mio piccolo incubo

  1. Cavoli, immagino l’ansia con cui stai vivendo. Vedrai che è come dice il dottore ed è tutto regolare! Cerca di essere più positiva possibile 😉
    Per M1.0 non ti so aiutare, non avendo figli… può essere che effettivamente la nonna lo asfissi un po’. Però non saprei proprio cosa consigliarti se non di non lasciarglielo più, ma immagino sia impossibile in alcuni casi.

    Liked by 1 persona

  2. Cara, anche io ho fatto per il mio secondo il test del DNA fetale, è molto attendibile! Stai tranquilla perché il Bitest è solo statistico, io non l ho neppure fatto, diversa è la tralucenza che però nel tuo casi va bene, giusto? Non ti angosciare x nulla… X quanto riguarda l agitazione del primo bimbo quando lo lasci con la suocera ti capisco, stessa cosa succedeva e succede ancora anche al mio grande che ora ha 6 anni! I nonni lo iperstimolano, gli stanno addosso e lo stressano, in più i.bimbi sono spugne e percepiscono i NS stati d animo e siccome i nonni irritano spesso anche me…quando lo vado a prendere so già cosa mi aspetta
    ..il mio rimedio è piazzarlo nel bagnetto che lo fa rilassare mentre gioca nel acqua con i suoi animaletti, PS nel mio caso ti parlo sia di nonni materni che paterni!

    Liked by 1 persona

  3. Eccomi al rapporto!!! Io ho avuto il tuo stesso risultato (addirittura trisomia 13era bassissimo), non so se avevi letto un mio post di quest’estate. Capisco benissimo la tua ansia, io feci una villocentesi di urgenza il giorno dopo il risultato e aspettai 20 lunghissimi giorni! Furono angoscianti!!!
    Anche la mia gine come il tuo mi disse che dall’esame ecografico non c’era niente di rilevante e che se c’era una trisomia del genere si vedeva….quindi che dirti? Io sono fiduciosa…ma capisco benissimo che finché non vedrai il risultato non sarai mai tranquilla!! Forza!!!!!!!!
    P.s. Io sono una sostenitrice del l’abolizione del duo test… a che serve???? A far crescere ansie e a non darti un risultato certo.

    Liked by 1 persona

  4. Io non ho fatto né bitest né traslucenza né amniocentesi , avevo paura del risultato, del mio stato d’animo successivo e non volevo decisioni da prendere dopo aver aspettato anni per avere il secondo.
    Forse il tato percepisce il tuo malumore nel lasciarlo dalla suocera e si comporta di conseguenza. Non so cosa consigliare

    Liked by 1 persona

  5. Ciao cara, vedrai che andrà tutto bene, avete comunque fatto bene a fare il test del dna per stare più tranquilli!!! Quanto a Miracolino, anche Cesare quando sta con i nonni dopo è molto più agitato…io penso che sia perchè lì c’è sempre la tv accesa che lo agita (noi non ce l’abbiamo), perchè tutti parlano a voce alta e uno sopra l’altro, insomma, c’è un’aria diversa, che fa agitare anche gli adulti! Purtroppo non so darti un consiglio, magari cerca di capire se ci sono delle cose che lo agitano più di altre e fai dire a tuo marito (non tu, altrimenti crei un caso familiare) a sua madre se può evitarle…Quanto al metodo educativo, credo che avete fatto benissimo a smettere con urli e pacche sul sedere che anche secondo me non servono a niente! Noi ci troviamo benissimo con il metodo dell’ascolto attivo, abbiamo letto dei libri di Thomas Gordon (“Genitori efficaci” e “Nè con le buone nè con le cattive”) e ci hanno proprio illuminato!!! E’ un metodo bellissimo secondo me, che insegna come comunicare con tutti, non solo con i bimbi, ma con loro è veramente una mano santa e noi vediamo Cesare beneficiarne ogni giorno di più. Se vuoi cerca i libri su internet, dovrebbero esserci!!! Un abbraccio e facci sapere!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...